Alessandra Tondi Architetto


Neoclassicismo nel parco ( Bologna)



Stacks Image 52

Alternanza di linee curve e rette per la villa sulle colline bolognesi Linee pulite e semplici, volumi chiari e ben definiti per la piccola villa bolognese che trova il suo habitat all’interno di un parco prospiciente una grande dimora in stile neo-gotico.
Esigenza specifica dei proprietari era di arrivare alla definizione di un progetto che seguisse una distribuzione canonica e ben differenziata della zona giorno e della zona notte. A questo desiderio si è aggiunto quello di una grande terrazza per potersi rilassare. L’edificio sostanzialmente si stacca dal tessuto urbano con due piani fuori terra (tre se si considera l’autorimessa e l’interrato) ed è principalmente ispirato ad un architettura razionalista fatta di poche linee rette e curve, ridotte alla loro forma più essenziale. Così alla verticalità della scala con pianerottoli curvi si succede la grande orizzontalità del terrazzo, puntualmente contrapposta alla zona porticata, attigua alla cucina nella parte posteriore del fabbricato, e realizzata con linee sinuose al di sotto di un parallelepipedo sporgente.

Stacks Image 105

Stacks Image 35
Stacks Image 37

Stacks Image 60

Tutto è ispirato alla massima razionalità e funzionalità. Anche i materiali utilizzati rispecchiano la semplicità delle forme. Tutta la composizione è governata da un pavimento lapideo nero opaco che non si interrompe neanche nella scala interna ed al piano superiore. A far da contrappunto le pareti intonacate e tinteggiate in colore bianco, i bancali e la terrazza in pietra serena. I bagni, anch’essi nella massima semplicità, sono realizzati in grès porcellanato, nei toni del beige, così come i divani e le tende, che propongono la stessa cromia con tessuti naturali come il lino o il cotone grezzo.

Stacks Image 73
Stacks Image 75

Stacks Image 84

Stacks Image 90

Stacks Image 97
Stacks Image 101